4 takeaway dal viaggio asiatico del primo presidente di Biden

Parlando a un vertice di alto livello dei leader indo-pacifici, Biden ha sottolineato le terribili conseguenze della guerra, che ha ampiamente sfidato le sanzioni imposte dall’Occidente unito. Il messaggio nella regione, che segue da vicino i segnali di come gli Stati Uniti possono rispondere all’aggressione cinese, è decisivo.

Di fronte ai leader di India, Australia e Giappone, Biden ha detto: “Stiamo vivendo un’ora buia nella nostra storia condivisa”.

Biden ha avvertito che il presidente russo Vladimir Putin stava “cercando di distruggere una cultura” sottolineando che la Russia stava prendendo di mira scuole, chiese e musei ucraini. Ha inoltre aggiunto che il conflitto ha colpito il mondo intero.

“Questa è più di una questione europea”, ha detto. “Questa è una questione globale”.

La guerra in Ucraina ha creato uno scenario imbarazzante per il viaggio di Biden in Asia, che si è concluso martedì con la partenza dell’Air Force One Japan e l’inizio di un lungo viaggio. Mentre lavorava per riaffermare il suo obiettivo di ristrutturare la politica estera statunitense nel Pacifico, il conflitto ha consumato il suo tempo e la sua attenzione.

Allo stesso tempo, Biden spera che la risposta guidata dagli Stati Uniti alla guerra, che include partner come Giappone e Corea del Sud, che ha visitato questa settimana, e che gli inciampi della Russia sul campo di battaglia siano visti come un avvertimento a Pechino. .

Biden sta cercando di cancellare il suo avvertimento alla Cina riguardo a Taiwan

Lunedì, Biden Ha dato il suo avvertimento più esplicito alla CinaHa detto che gli Stati Uniti sarebbero pronti a reagire militarmente se avessero invaso l’isola sovrana di Taiwan. Il rapporto di Biden è stato il suo ultimo giorno a Tokyo, dove ha incontrato i leader di Giappone, India e Australia nell’ambito del rianimato Quad Leaders Summit.

Pur riconoscendo che gli Stati Uniti sono ancora d’accordo con la politica “una sola Cina”, lunedì Biden ha affermato che l’idea di costringere Taiwan a essere presa “(non solo)”.

Il giorno dopo, Biden ha detto ai giornalisti che la politica statunitense di “ambiguità strategica” non era cambiata. Ma nella sua precedente dichiarazione ha affermato di non offrire alcun merito, solo la posizione degli Stati Uniti.

“La politica non è cambiata”, ha detto Biden in un evento con i leader del Quad.

Molti dei massimi dirigenti di Biden sono stati coinvolti nei commenti rilasciati lunedì, con diversi collaboratori che hanno detto alla CNN che non si aspettavano che Biden fosse così chiaro. La Casa Bianca ha rapidamente minimizzato i commenti di Biden, dicendo che non riflettevano un cambiamento nella politica degli Stati Uniti. Questa è la terza volta negli ultimi mesi che Biden ha affermato che gli Stati Uniti proteggeranno Taiwan dagli attacchi cinesi, incluso il municipio della CNN a ottobre, e che la Casa Bianca dovrebbe ritirare quei commenti.

Secondo la politica “One China”, gli Stati Uniti riconoscono la posizione della Cina secondo cui Taiwan fa parte della Cina. Gli Stati Uniti forniscono armi difensive a Taiwan, ma non è volutamente chiaro se interverranno militarmente in caso di attacco cinese.

La Cina è stata indignata dai commenti di Biden su Taiwan

La tensione tra Pechino e Taipei è ai massimi livelli, con l’esercito cinese che ha inviato un numero record di caccia vicino all’isola.

Le osservazioni di Biden hanno rapidamente attirato l’attenzione del governo cinese, che ha espresso la sua “forte insoddisfazione e ferma opposizione” alle osservazioni di Biden, dicendo che non avrebbe permesso a nessuna forza esterna di interferire nei suoi “affari interni”.

“Su questioni relative alla sovranità e all’integrità territoriale della Cina e ad altri interessi chiave, non c’è spazio per compromessi”, ha affermato Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Esteri cinese.

“Esortiamo la parte statunitense ad aderire seriamente alla politica One China… ad essere cauti nelle parole e nei fatti sulla questione di Taiwan, a non inviare segnali sbagliati alle forze indipendentiste e indipendentiste di Taiwan – in modo che non abbia un grave impatto.

Zhu Fenglian, portavoce dell’Ufficio cinese per gli affari di Taiwan, ha aggiunto: “Esortiamo gli Stati Uniti a smettere di dire o fare qualsiasi cosa che violi una politica cinese e le tre dichiarazioni congiunte sino-americane. … Coloro che giocano con il fuoco bruceranno sicuramente fuori se stessi”.

Il rianimato Quad attira l’ira di Pechino

Pechino ha criticato il gruppo Quad definendolo “Nato indo-pacifico”, accusandolo di “strombazzare la mentalità della Guerra Fredda” e “incitare alla rivalità geopolitica”.

Prima dei colloqui di martedì, un alto dirigente statunitense ha sottolineato che il gruppo non era una coalizione formale senza un segretariato centrale o un quartier generale.

“L’obiettivo qui non è creare più strutture sistematiche. L’obiettivo è trovare modi per lavorare su una delle questioni più interessanti della regione”, ha affermato il funzionario, aggiungendo che è troppo presto per discutere di ampliare il gruppo. Quattro partecipanti attuali.

Tuttavia, come parte del loro incontro, Biden e altri leader hanno svelato nuove iniziative sulla condivisione delle informazioni marittime, sulle vaccinazioni governative e sui cambiamenti climatici. Gli assistenti di Biden vedono il quad come una componente chiave di una strategia di politica estera che pone maggiore enfasi sullo sviluppo delle relazioni in Asia.

“Penso che siamo tutti colpiti da quanto siano a proprio agio i leader l’uno con l’altro e da quanto siano a proprio agio nelle conversazioni più serie”, ha detto il funzionario.

Biden ha incontrato separatamente i Primi Ministri dell’India e dell’Australia martedì prima di tornare a Washington. Il primo ministro Anthony Albanese è diventato presidente dell’Australia pochi giorni fa e i funzionari statunitensi sono stati felicissimi del desiderio di fare del Quad Summit la sua prima linea di business.

“Non so come lo fai”, ha detto Biden al suo nuovo partner.

Poiché si oppone alle pressioni statunitensi per condannare la guerra della Russia in Ucraina, i colloqui con l’indiano Narendra Modi saranno travolgenti. L’India fa affidamento su Mosca per la maggior parte dei suoi acquisti di armi, un’alleanza storica che è riluttante a rompere.

All’inizio dell’incontro, Biden ha detto che lui e Modi avrebbero discusso dell’impatto della guerra sull ‘”intero ordine mondiale”.

“Gli Stati Uniti e l’India continueranno a consultarsi su come mitigare questi effetti negativi”, ha affermato Biden.

Biden sta ravvivando le alleanze in Asia dalla prima spedizione indo-pacifica

Il Presidente ha incontrato i leader sudcoreani e giapponesi durante il suo viaggio in Asia. Discute Possibilità ed esposizione di esercitazioni militari congiunte con la Corea del Sud Struttura economica indo-pacifica – L’agenda economica tanto attesa tra 13 paesi.

La visita arriva molto più tardi rispetto alla presidenza di Biden, affermano i funzionari, poiché le restrizioni del governo e le tensioni di altre crisi hanno reso difficile pianificare un viaggio. È il terzo presidente consecutivo degli Stati Uniti nel tentativo di riorientare la politica estera sull’Asia, sebbene gli eventi di mediazione abbiano in gran parte raggiunto la sua strada.

Nonostante l’attenzione per l’Ucraina, Funzionari affermano che Biden continuerà a rimodellare la politica estera degli Stati Uniti per affrontare le sfide dei prossimi decenni.. Ciò include, con urgenza, la costruzione di una struttura di coalizione esistente in Asia tra gli alleati atlantici d’oltremare e la creazione di una difesa ampiamente difensiva contro la Russia sulla scia dell’invasione dell’Ucraina.

Tuttavia, attualmente non esiste un equivalente asiatico della NATO, che ha fornito il quadro chiave per la risposta occidentale all’aggressione russa. E la Cina ha lavorato duramente negli ultimi anni per far crescere i paesi della regione mentre sposta il suo potere regionale.

Biden ha adottato una serie di misure per contrastare queste mosse: il Quad Revival; Condividere per la prima volta la tecnologia dei sottomarini armati nucleari statunitensi con l’Australia; E ha ospitato un vertice dei leader del sud-est asiatico la scorsa settimana alla Casa Bianca per discutere di commercio e sicurezza.

Tuttavia, non è chiaro se tali misure abbiano fatto molto per frenare le aspirazioni della Cina. Alcuni analisti sottolineano anche somiglianze tra l’occupazione russa dell’Ucraina e i timori per il futuro di Taiwan.

Donald Judd e Nectar Khan della CNN hanno contribuito al rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.