Sony Pictures sta già sviluppando un sequel e uno spin-off.

Il film d’animazione di Natale in Italia è “Spider-Man: Un nuovo universo”, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman. Arriverà al cinema proprio il 25 dicembre distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. La storia si basa sui personaggi dei fumetti creati nel 2011 dallo scrittore Brian Michael Bendis e dall’artista italiana Sara Pichelli che racconta: “La Sony ha fatto un lavoro magistrale, a partire dallo script, dal riadattamento delle storie agli storyboard, la regia, la narrazione musicale, l’effetto 3D con l’integrazione 2D”. Il film esplora l’esperienza del supereroe affrontando temi universali come il raggiungimento della maggiore età e la ricerca di un proprio scopo in questo mondo. Al centro della storia c’è Miles Morales, un ragazzo particolare di Brooklyn: metà portoricano e metà afroamericano, meno santarellino di Peter Parker. Il film segue i cambiamenti del teenager e delle infinite possibilità dello Ragnoverso, dove più di una persona può indossare la maschera. Una visione nuova dell’Universo Spider-Man con uno stile visivo innovativo. Costato 90 milioni di dollari, ad oggi la pellicola ne ha incassati circa 66 di cui poco più di 45 negli Stati Uniti dove è uscito il 14 dicembre.

La bellezza del film è nel suo messaggio d’inclusione: mette un ragazzo di razza mista e di classe media al primo posto di un amato franchise di fumetti Marvel e chiama a raccolta diversi generi e specie da altre dimensioni. Sembra che Sony Pictures stia già sviluppando un sequel e uno spin-off del film: nel primo caso per far continuare la storia di Miles Morales, nel secondo per dar vita ad una Spider-Women e si concentrerà su tre generazioni di donne ragnatela.

Approfondimenti