Anzaldi (Iv): “Renzi oscurato ad agosto da Tg1 e Tg3”

- Roma
FOTO ANSA/ CARLO FERRARO

Al Tg2 per il leader di Italia Viva l’1,9% dello spazio. Presentato esposto all’Agcom. "Informazione falsata".

In molti quest’estate ci hanno raccontato che a mettere Matteo Salvini nell’angolo della politica italiana è stato Matteo Renzi con la sua apertura ad un governo Pd-M5S. Ebbene, sembra che i notiziari della Rai non la pensino allo stesso modo. Ad agosto, infatti, come lamenta su Facebook il deputato di Italia Viva, Michele Anzaldi, Renzi è stato oscurato dal servizio pubblico.

“Come confermano i dati Agcom e dell’Osservatorio di Pavia – scrive Anzaldi – Renzi è stato sostanzialmente cancellato da Tg1, Tg2 e Tg3 nel mese di agosto, nelle settimane in cui anche grazie al suo ruolo da protagonista è cambiato il corso della legislatura. Per questo abbiamo depositato ieri all’Agcom l’esposto annunciato nei giorni scorsi. Come abbiamo scritto nell’esposto, nel mese di agosto, secondo le tabelle Agcom sui tempi di parola dei leader ed esponenti politici, Renzi è risultato addirittura non classificato al Tg1 e al Tg3 (quindi con un tempo talmente basso, sotto l’1%, da non essere neanche inserito in graduatoria) e con l’1.9% dello spazio al Tg2. Nei telegiornali Mediaset i tempi sono ben diversi, con una media del 5%. Stessa situazione per quanto riguarda i tempi complessivi di notizia e di parola, stando ai dati dell’Osservatorio di Pavia: a Renzi sono stati dedicati dai Tg Rai 9 minuti in un mese, contro 111 minuti di Salvini, 88 di Conte, 64 di Di Maio, 57 di Zingaretti. Da questi numeri – conclude Anzaldi – appare evidente che i telegiornali del servizio pubblico abbiano dato un’informazione incompleta e squilibrata, se non addirittura falsata”.