Tra gli attori del progetto Fact - Fort Apache Cinema Teatro anche Marcello Fonte.

Plauso a Valentina Esposito che nel 2014 ha fondato Fact – Fort Apache Cinema Teatro, compagnia permanente di attori ex-detenuti. Al Teatro India di Roma l’autrice e regista è tornata col testo da lei scritto e diretto “Famiglia” che pone l’accento sulla vena di violenza che si trasmette di padre in figlio tra le mura domestiche. Così, in occasione del matrimonio dell’ultima e unica figlia femmina di una numerosa famiglia tutta al maschile, si riuniscono nuovamente tre generazioni di persone legate da antichi dolori e irrisolte incomprensioni, e la cerimonia diventa pretesto per rimettere sullo stesso tavolo i padri dei padri e i figli dei figli, e consumare una vicenda d’amore e d’odio. Sul palcoscenico i bravissimi Alessandro Bernardini, Christian Cavorso, Chiara Cavalieri, Matteo Cateni, Viola Centi, Alessandro Forcinelli, Gabriella Indolfi, Piero Piccinin, Giancarlo Porcacchia, Fabio Rizzuto, Edoardo Timmi, Cristina Vagnoli e il grande Marcello Fonte, Palma d’Oro al Festival di Cannes 2018 e vincitore European Film Awards, come Miglior Attore Protagonista per il film “Dogman”. Il pubblico in platea, ieri (venerdì 18 gennaio), ha tributato un lungo, lunghissimo applauso ad una storia profonda che tocca tutte le corde dell’animo umano, anche le parti buie, grazie ad un’interpretazione senza sbavature in un continuo oscillare temporale tra il presente e l’al di là.