Assist olandese al progetto MediaForEurope

- Roma

Mediaset incassa l’ok del tribunale di Amsterdam, ma Vivendi – aspettando la Corte di Madrid - presenterà appello.

Buone notizie giungono dall’Olanda per Mediaset nell’estenuante disputa legale con Vivendi. Il Tribunale di Amsterdam ha infatti rigettato le istanze cautelari presentate dai francesi con le quali si chiedeva di bloccare la fusione transfrontaliera tra Mediaset e Mediaset España. Una fusione che va chiusa entro l’estate per evitare di dover ricominciare tutto l’iter. In particolare, la Corte olandese ha respinto tutte le richieste di Vivendi, ritenendo il sistema di voto maggiorato SVS conforme alla legge olandese, così come l’intero piano di fusione. Il progetto “Mfe-MediaForEurope” – festeggiano con una nota a Cologno Monzese – è pertanto confermato e procede”.

LA BATTAGLIA CONTINUA – Ma la battaglia legale non è certo finita qui. Se è vero, infatti, che anche il tribunale di Milano aveva dato il via libera alla fusione, si attende ora il via libera dalla Corte di Madrid che per ora ha congelato le delibere di Mediaset España. Non solo. Vivendi non mancherà di presentare appello anche presso il Tribunale di Amsterdam. Inoltre, si attende il giudizio della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sul ricorso dei francesi contro la norma italiana che ha imposto a Vivendi di parcheggiare in pancia a Simon Fiduciaria gran parte delle proprie quote.

Approfondimenti