L’album postumo contiene i brani inediti lasciati dall’acclamato producer, musicista, autore e performer. I proventi netti derivanti dalla vendita del disco andranno alla fondazione no profit “Tim Bergling” per la prevenzione dei disturbi mentali e del suicidio.

È uscito “Tim”, l’album che raccoglie gli inediti dell’acclamato producer, musicista, autore e performer Tim Bergling, in arte Avicii. Prima della sua prematura scomparsa, aveva completato molti dei 12 brani che compongono il disco, compresa “Heaven”. Tim e Chris Martin hanno inciso “Heaven” nel 2014, Tim l’ha poi conclusa nel 2016 – e, da allora, non è più stata toccata. Con l’eccezione dell’ultimo verso, che è stato aggiunto dopo la morte di Avicii, anche “Heart Upon My Sleeve (feat. Imagine Dragons)” era conclusa. Le altre canzoni erano pronte al 90%. Le rifiniture sono poi state fatte dai tre producer con cui Tim ha collaborato nel corso della sua carriera. I tre hanno seguito attentamente le istruzioni dettagliate che Tim aveva lasciato. Dal giorno dell’uscita, “Sos (Feat Aloe Blacc)” ha raccolto oltre 250 milioni di stream raggiungendo la terza posizione della Spotify Global Top 200, oltre ad aver raggiunto la top 10 dell’airplay italiano. Nell’annunciare il suo ritiro dai palchi Tim scrisse: “Non lascerò mai la musica. Continuerò a parlare ai miei fan attraverso di essa”. I proventi netti derivanti dalla vendita di “Tim” andranno alla fondazione no profit “Tim Bergling” per la prevenzione dei disturbi mentali e del suicidio.

Approfondimenti