Bastava un “rimprovero” a Sanfilippo per il post contro Salvini

- Roma
Foto by William Iven on Unsplash

Il Tribunale del lavoro di Roma ha auspicato un accordo tra il giornalista e la Rai che non preveda la sospensione di sette giorni dal lavoro e dalla paga.

L’ad Rai Fabrizio Salini, con lettera dell’11 novembre 2019, avrebbe fatto meglio a non sospendere per sette giorni dal lavoro e dalla retribuzione Maurizio Fabio Sanfilippo, caporedattore del Giornale Radio, per il suo post su Facebook (4 settembre 2019) contro il leader della Lega, Matteo Salvini. Lo ha suggerito – a quanto apprende Lo Specialista – il giudice nell’udienza di stamane presso il Tribunale del Lavoro di Roma. Meglio sarebbe stato, l’invito del giudice, “una sanzione minima”. Un rimprovero, insomma. Ora le parti saranno di nuovo convocate il 28 gennaio 2020. E per allora il giudice ha auspicato un accordo che riveda al ribasso la sanzione e metta definitivamente a tacere la questione. Vedremo…

Approfondimenti