Lo storico autore di Rai1 ha lasciato “La prova del cuoco” prima di Natale. Intanto Il Pd drizza le antenne e mette in guardia i vertici di Viale Mazzini: “Inopportuno”

Questa volta LoSpecialista.tv si è sbagliato. Il 19 dicembre scorso, dopo aver intercettato una voce a Saxa Rubra, avevo scritto – usando qualche condizionale per la verità – che Casimiro Lieto, l’autore preferito da Elisa Isoardi (conduttrice della “Prova del cuoco”) nonché grande amico del leader della Lega Matteo Salvini, era in procinto di lasciare la Rai. Il tutto, evidentemente, perché scottato dalla bruciante delusione di aver solo sfiorato la direzione di Rai1, poi finita a Teresa De Santis. In verità l’avellinese, che da 30 anni collaborava con la Rai come autore e capo progetto in forza al daytime di Rai1, dopo un paio di giorni ha lasciato “la Prova del cuoco”, ma solo per traslocare – come conferma l’edizione di sabato del Fatto Quotidiano – a “La vita in diretta”. A dare una mano alla Isoardi, in crisi di share, ci proverà (sembra) il vicedirettore di Rai1 Ludovico di Meo.

Lieto “dalla prossima settimana lascerà La prova del cuoco per approdare – scrive il quotidiano di Marco Travaglio – a ‘La vita in diretta’, programma del pomeriggio di Rai1 condotto da Tiberio Timperi e Francesca Fialdini in crisi di ascolti. E l’ingaggio di Lieto ha come obiettivo proprio quello di risollevare la trasmissione in sofferenza, con uno share intorno al 12%, sconfitta non solo da Barbara D’Urso con il suo Pomeriggio 5 (oltre il 16%), ma pure da Geo e Geo su Rai3 (quasi il 15%)”.

Ma c’è chi, nel Partito Democratico, teme che il trasloco di Lieto come nuovo capo progetto sia solo l’antipasto di una prossima promozione della Isoardi (che nel frattempo fa una certa fatica a convincere il mondo che la storia con Matteo Salvini è finita) al pomeriggio dell’ammiraglia. Il deputato Michele Anzaldi vuole sapere in particolare dall’ad Rai, Fabrizio Salini, e dal presidente, Marcello Foa, “se corrispondono al vero le indiscrezioni secondo cui Elisa Isoardi, dopo aver portato al flop la nuova edizione de ‘La Prova del cuoco’, verrebbe promossa alla conduzione de ‘La Vita in diretta’”. “Quale sia il senso – chiede ancora Anzaldi nell’interrogazione – di promuovere una conduttrice che viene da un clamoroso calo di ascolti e se questa scelta non possa diventare un danno per la Rete, nonché possa nascondere profili di conflitti di interessi e di pressioni di carattere politico. Se i vertici Rai e la direttrice di Rai1 De Santis… …non valutino inopportuno l’eventuale presenza di Isoardi in una trasmissione di informazione che si occupa anche di politica”.