Cda Rai: budget 2019 -15 mln, 20 mln per il Giro d’Italia, 200 mln per la fiction

- Roma

Appuntamento al 28 febbraio per l’approvazione del piano industriale 2019-21. Nate RaiDoc e RaiFormat, per l’informazione due newsroom.

Quello di stamane è stato un consiglio d’amministrazione interlocutorio, senza nomine e privo di decisioni (o firme) epocali. Come annunciato da LoSpecialista.tv, il board ha approvato il budget 2019 che prevede un passivo di 15 milioni di euro gravato da ben 37 milioni di investimenti richiesti dal contratto di servizio come il canale inglese, il canale istituzionale, l’aggiornamento delle frequenze e quant’altro. Il consiglio ha inoltre proseguito la discussione sul piano industriale 2019-21 che sarà approvato con ogni probabilità nella prossima seduta in agenda – salvo variazioni dell’ultima’ora – per giovedì 28 febbraio.

L’amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini.

L’amministratore delegato, Fabrizio Salini, ha presentato ulteriori slide ai consiglieri, ha esplicitato la mission delle due nuove strutture (RaiFormat e RaiDoc) e guardando al piano per l’informazione ha confermato che l’approdo finale saranno due newsroom. La prima si occuperà di fornire contenuti al web. La seconda farà pezzi per i tg Rai che comunque manterranno tutti il proprio brand. Il cda ha inoltre approvato le linee editoriali della fiction 2019 confermando lo stesso budget del 2018 e quindi circa 200 milioni di euro. Via libera infine per la direzione diritti sportivi a negoziare con la Rcs Sport Spa l’acquisizione dei diritti multipiattaforma del Giro d’Italia e di altre manifestazioni ciclistiche (a partire dalla Milano-Sanremo e dal Giro di Lombardia) per le stagioni 2019 e 2020. L’assegno preparato è di 20 milioni di euro per due anni. Urbano Cairo ne chiede 36…