Chi è Maximo Ibarra

- Roma

Dall’1 ottobre 2019 è il nuovo amministratore delegato di Sky Italia. Traghetterà il Gruppo nel business della telefonia.

Maximo Ibarra dall’1 ottobre 2019 è il nuovo amministratore delegato di Sky Italia. Nato a Santiago de Cali il 13 dicembre 1968, da madre italiana (abruzzese) e papà Colombiano, si è laureato in Scienze politiche ed economiche, alla Sapienza di Roma. A Santa Giulia è stato chiamato da Andrea Zappia, divenuto Chief executive continental Europe, e da Jeremy Darroch, amministratore delegato di Sky Group, con la mission di traghettare il Gruppo nel business della telefonia. E l’offerta di fibra ottica tramite SkyQ (in partnership con OperFiber) è infatti attesa già per l’inizio del 2020. Questo perché Ibarra ha trascorsi importanti ai vertici di numerose compagnie telefoniche: da Telecom Italia a Vodafone; da Wind Tre alla compagnia olandese Kpn lasciata a giugno del 2019. Ma non c’è solo la telefonia nel suo curriculum, avendo lavorato anche in Dhl International, Fiat Auto e Benetton Group. Il compito di Ibarra sarà anche limare i costi (e aumentare pubblicità e abbonamenti) del gruppo Sky Italia, proseguire nella strategia di aggregazione di app di altri broadcaster (gli ultimi arrivati sono Dazn e Netflix) e ridisegnare il look delle news.

La dichiarazione di Ibarra al momento della nomina: “Sono entusiasta di entrare a far parte di Sky, azienda che ha rivoluzionato l’esperienza televisiva italiana puntando su innovazione e contenuti. Non vedo l’ora di mettere al servizio le mie competenze, in un momento di grande trasformazione industriale e tecnologica”.

Approfondimenti