Di Maio: “Se c’è un caso Fazio in Rai? Certo”

- Roma

Ora sembra che tra il vicepremier e l’anchorman di Rai1 stia tornado il sereno.

“Se c’è un caso Fazio in Rai? Certo”. Quando a dicembre il vicepremier Luigi Di Maio fu ascoltato in commissione di Vigilanza sulla Rai fece capire che lo stipendio dell’anchorman di Rai1 era indigesto anche per lui, oltre che per l’alleato di governo, Matteo Salvini. “Ovviamente questa questione riguarda l’ad Salini e il direttore di rete”, precisò lanciando un chiaro segnale ai vertici di Viale Mazzini. Da allora sono passati alcuni mesi, la posizione del leader del Carroccio è rimasta la stessa (e non solo per lo stipendio), ma Di Maio sembra essere diventato più conciliante. “Se qualcuno pensa che si cambi cacciando qualche conduttore, si sbaglia. Di che rivoluzione culturale staremmo parlando? Noi non stiamo lavorando per questo”, ha spiegato di recente Di Maio. Se qualcuno chiede “Che tempo che fa?” tra Fazio e i 5Stelle, la risposta è evidente: torna il sereno.