Diritti Tv: il Made in Italy all’estero non va di moda

- Roma

Img non riesce a rientrare, per ora, dell’investimento da 340 milioni l’anno sul campionato italiano. Per Il Sole 24 Ore la Serie A costa troppo.

Lo aveva sottolineato Emiliano Bernardini su Il Messaggero del 16 ottobre scorso sfogliando una ricerca pubblicata da Sports Business; lo ha ribadito oggi Andrea Biondi su Il Sole 24 Ore che quei dati li ha confrontati con uno studio di Pwc: il calcio Made in Italy all’estero non va di moda. E questo nonostante in passerella oggi ci sia anche un certo Cristiano Ronaldo. In sostanza il gruppo IMG nel 2017 si è aggiudicato i diritti tv per trasmettere la massima serie all’estero per il triennio 2018-21 per 340 milioni l’anno. Ad oggi ne ha incassati “solo” 280. E Biondi prova a spiegarci anche perché: il made in Italy – guardando a quanto accade in altri campionati d’Europa – è troppo caro. Una lettura, a pagina 9, assolutamente da non perdere.