A novembre partirà un servizio streaming a prezzi super convenienti per conquistare in poco tempo tanti abbonati. Entro la fine del 2020 la piattaforma sarà presente in tutto il mondo.

Disney sferra un attacco allo Svod Premium con offerte super convenienti per prendere quota ed accelerare la crescita degli abbonati, ed il mercato azionario plaude. Gli investitori hanno apprezzato la coraggiosa incursione Disney nello streaming con la piattaforma Disney +, e le azioni sono risultate in rialzo di oltre il 10% nelle contrattazioni di venerdì mattina, mentre le azioni di Netflix, il diretto concorrente (Disney annunciò la fine del suo accordo di vendita esclusivo con Netflix nell’estate del 2017), sono diminuite di oltre il 3%. Disney + verrà lanciato negli Stati Uniti il 12 novembre 2019 e costerà $ 6,99 al mese (Disney + negli Stati Uniti sarà disponibile anche per un piano annuale opzionale di $ 69,99 all’anno, che si aggira intorno a $ 5,83 al mese), ha annunciato la società giovedì al Disney Investor Day 2019 a Burbank, in California. In soldoni si parla di quasi la metà del piano standard di $ 12,99 di Netflix. Il servizio di abbonamento Vod rappresenta la mossa più aggressiva mai fatta dalla Disney nelle guerre di streaming video.

Interpellato da un analista sul motivo per cui ha fissato il prezzo di $ 6,99, il presidente e amministratore delegato della Disney, Bob Iger, ha dichiarato: “Questa è la nostra prima seria incursione in questo spazio, e vogliamo raggiungere quante più persone possibili”. Disney + sarà interamente supportato dall’abbonamento, senza pubblicità, e dovrebbe sostenere perdite finanziarie per i suoi primi quattro anni di attività, prima di diventare redditizio per l’anno fiscale 2024 (che inizia nel quarto trimestre del 2023). Nei dettagli, nell’anno fiscale 2020, Disney spenderà $ 1 miliardo in contanti per la programmazione originale di Disney +, mentre avrà poco meno di $ 1 miliardo di spese operative. La sua spesa per gli originali Disney + dovrebbe salire a circa $ 2,5 miliardi entro il 2024.

Negli Stati Uniti, Disney + sarà l’esclusivo Svod americano in streaming per i film Disney, Marvel, Pixar e Lucasfilm, a partire dalle uscite di quest’anno, tra queste: “Captain Marvel”, “Avengers: Endgame”, “Aladdin”, “Toy Story 4”, “Il re leone”,” Frozen 2″e “Star Wars: Episodio IX”. Al lancio, Disney + includerà 25 serie originali, tra cui la serie “The Mandalorian” e “High School Musical” di Jon Favreau, insieme a 250 ore di contenuti NatGeo, compresi i film documentari “Jane” e il vincitore dell’Oscar “Free Solo”. Inoltre, una library di 400 film si affiancherà sin dall’inizio a 7.500 episodi di serie tv, incluse 30 stagioni complete di “The Simpsons” (che si stanno spostando dall’app Simpsons World di FX al nuovo servizio, un effetto tangibile dell’acquisizione della Fox da parte della Disney). Entro due anni, la Disney mirerà a far uscire Disney + praticamente ovunque nel mondo: dopo il lancio iniziale in Nord America nel quarto trimestre del 2019, il servizio sarà esteso all’Europa occidentale e alle regioni dell’Asia e del Pacifico a partire dal quarto trimestre fino all’inizio del 2020, e nell’Europa orientale e in America Latina a partire dalla fine del 2020.