Ha debuttato con successo l’opera prima di Danila Muzzi che ha diretto con sapienza e leggerezza Alessio Dantimi, Paola Giglio, Fabio Morici e Mauro Santopietro, attori in piena sintonia, capaci di creare empatia con il pubblico in sala.

Emoziona l’esordio della commedia “Un attimo di follia” che ha debuttato in anteprima assoluta al Teatro Cometa Off di Roma da martedì 29 gennaio a domenica 3 febbraio 2019. Una prima settimana finita con un doppio sold out nel weekend. Opera prima di Danila Muzzi, la commedia è ambientata nella sala d’attesa di un dipartimento di salute mentale dove s’intrecciano le esistenze di quattro personaggi, ognuno con in mano il certificato per il proprio ricovero psichiatrico e il codice d’urgenza, intrappolato com’è nelle proprie bizzarre psicosi, abbracciando la follia come via di fuga da se stessi e da un mondo difficile da vivere. Nel cast Alessio Dantimi, Paola Giglio, Fabio Morici e Mauro Santopietro hanno strappato al pubblico tanti applausi regalando sorrisi e commozione. Gli operatori alla salute mentale, medici e volontari intervenuti, hanno apprezzato la rappresentazione chiara e leggera delle varie tipologie di disagio psichico. Presto l’annuncio delle prossime repliche. “Un attimo di follia” ha ottenuto il sostegno di Insieme Uguali e Diversi – Coordinamento nazionale per la dignità e i diritti delle persone con disabilità o disagio mentale presieduto da Virginio Massimo, di Tommi, un’esperienza virtuale sviluppata per aiutare i bambini a far fronte meglio ai trattamenti medici stressanti e dolorosi con alla guida Valentino Megale, e di Studio Medicom, poliambulatorio in Roma (via Ippolito Nievo 12) con terapie d’avanguardia di cui è ceo Gabriele Orsini.

Approfondimenti