Fabio Fazio stampa il record stagionale, 10,55% di share

- Roma
Il conduttore Rai Fabio Fazio.

Agli ascolti di “Che tempo che fa” il Coronavirus fa bene. L’Auditel della Ranieri, invece, ha la “tosse”.

Lasciare l’ammiraglia (e la sua rendita di posizione sul telecomando) è stato doloroso per Fabio Fazio. E l’Auditel, per qualche mese, lo ha fatto soffrire di nostalgia. Ma l’ormai ex direttore di Rai2, Carlo Freccero, parlando con Lo Specialista aveva già previsto tutto sulla crisi d’ascolti di “Che tempo che fa”. “Come in tutte le rivoluzioni, occorre del tempo. Ma credo che Fazio – la sua previsione – alla fine di questa stagione riuscirà a crescere e a consolidare una media share del 9%. Insomma ridurrà la perdita di ascolti rispetto a quando andava in onda sull’ammiraglia… … Ci aiuta a tenere viva la Rete, a rianimarla… …E’ un programma di spessore e di servizio pubblico”. E proprio ieri è arrivato il record d’ascolti stagionali. Quasi 2 milioni e 700mila spettatori (2.686.530) pari a uno share del 10,55% hanno infatti assistito al programma, con un picco di ascolto di 4 milioni di spettatori (3.917.577), pari a uno share del 14,54%, per una puntata in cui l’ha fatta da padrone inevitabilmente l’approfondimento sul Coronavirus (collegamento anche con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte). Qualche colpo di tosse, invece, l’ha denunciato il ritorno su Rai1 di “mamma Carmela”.

PER LA RANIERI SHARE CON LA TOSSE – La seconda stagione della serie “La vita promessa” con Luisa Ranieri e Francesco Arca è stata vista da 4 milioni 565 mila telespettatori e uno share del 19,2 per cento. La serie di Ricky Tognazzi vince la serata, ma lascia sul campo un milione di audience rispetto alla prima serie. Nell’autunno del 2018 le quattro puntate de “La vita promessa” stamparono una media di 5.600.000 spettatori con share del 25,2%…

Approfondimenti