Milioni di follower dello showman informati in tempo reale sullo stato di avanzamento del suo nuovo progetto per RaiPlay.

Comicità in pillole, battute e imitazioni on demand: sketch brevi, che forse si potranno vedere con un’app specifica. Una sorta di Spotify della risata: “Ecco, quello è il futuro. Anzi, direi che già c’è, è tutto pronto, ma è ancora presto per annunciarlo e parlarne nei dettagli. Evidentemente sarà il prossimo progetto”. A parlare è Fiorello di fronte al mare di Santa Margherita di Pula, tra bottarga e vermentino, intervistato da Nicola Pinna su La Stampa. Ed è curioso notare come in Rai abbiano imparato a sfruttare anche l’appeal social di Fiore… “Per ricordarmi che non posso anticipare nulla, proprio stamattina mi hanno già scritto in sei”. Intanto arriva un messaggio audio: “Da stasera mandiamo in onda il teaser del tuo spettacolo. Se vuoi, ora puoi pubblicarlo anche sui tuoi canali social”. E sì, perché nella nuova Rai targata Fabrizio Salini larga importanza viene data ai “brand ambassadors”. E Fiorello, con i suoi 1,4 milioni di follower su Twitter, 1,3 milioni su Instagram e 1,9 milioni di like sulla pagina Facebook, è un fuoriclasse dei social. Attenzione però. Solo ad alcuni volti Rai – i più popolari ed influenti – sarà consentito utilizzare i social facendo sfoggio del brand della tv di Stato. Non a casa Fiorello ha in bella mostra su Twitter la maglia di RaiPaly. Ad altri lo sfoggio di farfallina sarà vietato. Questione di follower…

Approfondimenti