Rosario Fiorello, foto dal profilo Twitter.

Presentati i palinsesti del “futuro” di Viale Mazzini. Rebus Sanremo.

“18 show live su RaiPlay, preceduti da 5 access su Rai1 e 6 puntate sulla radio. È un grande progetto multipiattaforma e multimediale. La Rai è l’unica e la prima in un progetto di questo tipo. Sono orgoglioso di aver portato Fiorello a bordo. Inizierà il 4 novembre”, afferma l’ad Rai Fabrizio Salini alla presentazione dei palinsesti Rai a Milano introducendo l’impegno dello showman siciliano che in un videomessaggio commenta: “Chi me l’ha fatto fare!”. Il piatto goloso del Servizio pubblico è lui, stella in una costellazione di 49 nuove produzioni sulle reti generaliste, 18 nuove conduzioni tra Rai1, Rai2 e Rai3, 21 titoli nuovi per la radio e 37 nuove voci, tendenza Rai che si ripete sui canali specializzati con 35 nuove produzioni e 5 nuovi volti. Il presidente Rai Marcello Foa è chiaro: “La tv di Stato vuole investire in modo intenso e creativo nel futuro”. Tra le novità della Rai1 di Teresa De Santis spuntano: la prima serata di Mara Venier con “La porta dei sogni”, uno show in onda dal 20 dicembre; “Una vita da cantare” con Enrico Ruggeri dal 16 novembre; e “Venti anni che siamo italiani” con Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio, dal 29 novembre. Una serata evento con Renzo Arbore dedicata a Renato Carosone è, invece, il programma con il quale il direttore di Rai2 Carlo Freccero ha iniziato l’esposizione dei palinsesti autunnali della rete, prima di annunciare “una scommessa”: “Maledetti amici miei” con Giovanni Veronesi, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Alessandro Haber “aiutati da Max Tortora e da Margherita Buy” a svelare aspetti sconosciuti della loro vita. Quindi è previsto il già annunciato trasloco di Fabio Fazio che lascia Rai1 in onda la domenica dal 29 settembre con “Che tempo che fa”, ed è confermato “Pechino Express” nuovamente condotto da Costantino della Gherardesca. Per la Rai3 di Stefano Coletta si fanno avanti due super ritorni: Raffaella Carrà con il suo “A raccontare comincia tu”, e Serena Dandini che, dopo “La tv delle ragazze”, proporrà il nuovo programma “Assemblea generale”, dedicato ai nuovi talenti della comicità. Il Festival di Sanremo? “Stiamo valutando una serie di ipotesi (anche Mogol) – ha detto Salini -. Dopo la presentazione dei palinsesti ci metteremo al lavoro con la direttrice di rete. Inizieremo dalla prossima settimana”. Intanto, però, Sanremo Giovani andrà in onda il 17 dicembre.

Approfondimenti