Foa va in Vigilanza Rai, e il Pd sale sull’Aventino

- Roma

Giovedì 14 marzo il presidente Rai e atteso con l’ad Fabrizio Salini in Parlamento per illustrare il piano industriale. Ma Michele Anzaldi convince i suoi a disertare la seduta.

Ogni volta che il presidente Rai, Marcello Foa, metterà piede in commissione di Vigilanza, il Partito Democratico salirà sull’Aventino. Giovedì 14 marzo, dunque, Foa e l’ad Fabrizio Salini – attesi in Parlamento per illustrare il piano industriale 2019-21 – non troveranno gli esponenti del Pd. “Aspettiamo da mesi chiarimenti sulle modalità della sua elezione e sul conseguente mancato accesso agli atti”, spiegano dal Nazareno. “Lasceremo in commissione, a interrogare Foa, un solo componente del Pd per esternare i motivi della nostra protesta e per reiterare la nostra richiesta fino a oggi inevasa”. Una protesta sollecitata con una missiva dal deputato Michele Anzaldi ai capigruppo Pd Graziano Delrio (Camera), Andrea Marcucci (Senato) e Davide Faraone (Vigilanza).

Approfondimenti