Il direttore di Rai2, Carlo Freccero.

Il direttore di Rai2 rivela: “Montalbano non lo voleva nessuno. Fu un successo clamoroso. Così decisero di toglierlo dalla mia Rai2”.

La sua coscienza? “Su una parete della sua stanza c’è una lavagna con delle scritte fitte fitte: ci sono elencate tutte le trasmissioni in onda sul suo canale, con orari e percentuali di share”. La sua ossessione? “Portare su Rai2 un pubblico giovane. Voglio quel target”. Il suo sogno? “Far condurre una prima serata a Federica Sciarelli, mettendo come autore Michele Santoro. Pagherei qualsiasi cosa per mandare in onda questa accoppiata micidiale”. Il suo vanto? “Montalbano non lo voleva nessuno. Dicevano che era un prodotto stretto, con troppo dialetto. Fu un successo clamoroso. Così decisero di toglierlo dalla mia Rai2 e di metterlo su Rai1”. Carlo Freccero chiacchiera su 7, l’inserto del Corriere della Sera, con Vittorio Zincone e alla fine gli dà pure una notizia sul palinsesto d’autunno: “Ci saranno quattro programmi di produzione, una fiction e due trasmissioni, diciamo… di magazzino”. E per farsi due risate al lunedì dopo “Made in sud” arriva “Made in Nord”.

Approfondimenti