Gennaro Sangiuliano: “In Rai non ho mai subito pressioni”

- Roma
Il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano.

Il direttore del Tg2: “Ho avuto piena autonomia e libertà editoriale. Spero possa continuare così”.

La Rai è un posto dove si può fare giornalismo libero. Lo va ripetendo Sigfrido Ranucci, conduttore di “Report” sotto scorta e sotto attacco di hacker. Lo ribadisce il direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano. Intervistato da La Verità, Daniele Capezzone gli chiede: Il suo Tg2 ha raccolto successi in termini di numeri e ha un posizionamento originale: oggi è una delle poche voci non allineate della Rai in epoca giallorossa. Si sente accerchiato? “Il pluralismo dovrebbe costituire una ricchezza del servizio pubblico”, spiega Sangiuliano. “In Italia le culture sono molto diverse: ci sono filoni liberali, cattolici, marxisti, e molti altri. E’ bene che tutti siano ascoltati e seguiti. Finora non ho mai subito pressioni, ho avuto piena autonomia e libertà editoriale. Spero – ha concluso – possa continuare così”.

Approfondimenti