“Gli orologi del diavolo” con Beppe Fiorello non andrà in onda su Canale5

- Roma

La precisazione del produttore Sessa: “È un prodotto a cui lavoriamo da due anni con la Rai”.

Sta rimbalzando di media in media quella che avrebbe potuto essere la notizia più calda dell’estate: dopo essere stato uno dei volti di punta della Rai, Beppe Fiorello – a 21 anni da “Ultimo” – sarebbe tornato a Mediaset con un titolo che già si colloca tra i più attesi dell’annata 2019/2020, “Gli orologi del diavolo”. Invece, è arrivata la smentita ufficiale di Roberto Sessa, socio e amministratore delegato di Picomedia, che produce questa serie tv che è “una grande coproduzione internazionale a cui stiamo lavorando da circa 2 anni, e che produttivamente coinvolge, oltre a Picomedia, Rai Fiction, Mediaset Espana, Mediterraneo e Rai Com”. E aggiunge: “Ogni diversa notizia circolata nelle ultime ore in merito ad un’eventuale messa in onda su Canale5, è frutto di pura fantasia e priva di ogni fondamento”. La serie diretta da Alessandro Angelini vede nel cast, oltre Beppe Fiorello, anche Alvaro Cervantes, Claudia Pandolfi e Nicole Grimaudo.

Approfondimenti