In Italia la “torta” della pubblicità vale 8,2 miliardi

- Roma
Photo by John Schnobrich on Unsplash

La “fetta” di Internet arriva al 40% e se la pappano quasi tutta Google, Facebook e Amazon.

La “torta” pubblicitaria in Italia nel 2019 vale 8,2 miliardi di euro. Gli stessi del 2018. Ma a cambiare sono le dimensioni delle “fette”. Internet infatti, che nel 2008 fatturava meno di un miliardo, arriva al 40%: +3% su anno con un fatturato di 3,27 miliardi di euro. La stampa si accontenta dell’11% (-1% su anno); la televisione è sempre in testa con il 44% (-2% su anno). E resta al 5% la Radio. E’ quanto emerso dall’Osservatorio Internet Media della School of Management del Politecnico di Milano in apertura dello IAB Forum 2019.

Accendendo un faro sulla crescita esponenziale della pubblicità su internet, emergono due dati: il 76% della raccolta è in mano agli OTT (su tutti Google, Facebook e Amazon). E la componente video, con una crescita del 20% sul 2018 che la porta a 1,05 miliardi di euro, ha completato l’operazione di sorpasso sui banner (che crescono del 3% e raggiungono 1,02 miliardi di euro). Ora non resta che trovare il modo di far pagare il giusto ai giganti del web. E se possibile, investire parte di quei proventi proprio a sostegno della buona editoria.

Approfondimenti