Incassi inferiori alle aspettative per il tour estivo? Non è così per Liga Duck: il rocker fa una sosta storica nel mondo Disneyano.

Ligabue è un guerriero. Adesso ne abbiamo un’ulteriore prova, se il suo curriculum non fosse ancora abbastanza. Sette giorni fa sui social ammetteva che le vendite del suo tour non rispondevano alle aspettative, oggi rilancia la sua forza come personaggio di Topolino.

In un post di una settimana fa scriveva: “Ciao ragazzi, come va? Allora: il tour è cominciato e se da un lato è vero che in alcuni stadi, a questo giro, l’affluenza di pubblico è inferiore alle previsioni dell’agenzia, dall’altro è anche vero che l’altra sera a Bari è stato meraviglioso ritrovarvi con tutta quella energia e passione e bellezza che solo voi sapete sprigionare. Ne avevo bisogno visto che da un anno e mezzo non vi avevo davanti. E ora, dopo la paura di non poter più cantare del 2017, è fantastico sentire la mia voce a pieno regime anche se (fortunatamente) sommersa dalle vostre. La produzione (e quindi lo spettacolo) che stiamo portando in giro è una delle nostre migliori di sempre (e non verrà ridotta in nessuna situazione), la band è in formissima e il cantante c’ha più voglia che mai”, firmato Luciano.

Ed ora è Liga Duck che suona felice davanti a Paperino, Paperina, Qui, Quo e Qua, pensando: “A quanto pare, faccio sognare paperi di ogni età!”; mentre zio Paperone esulta: “E anche questa serata è esaurita! Tutti introiti per l’organizzatore… cioè me!”. Una bella risposta per il rocker alle polemiche sui pochi incassi (e la sua ammissione pubblica) e al fatto che non attira più i giovani. Così tra una tappa e l’atra dello Start Tour 2019 (prossime date: il 28 giugno allo Stadio San Siro di Milano, il 2 luglio allo Stadio Olimpico di Torino, il 6 luglio allo Stadio Dall’Ara di Bologna, il 9 luglio allo Stadio Euganeo di Padova e il 12 luglio allo Stadio Olimpico di Roma), Luciano Ligabue fa una sosta storica nel mondo Disneyano. Riceve, infatti, la celebre attestazione di merito del fumetto di casa Panini Comics: un artistico colpo di matita lo “paperizza” e lo trasforma nel suo alter ego di Paperopoli, Liga Duck, e suona insieme al mitico Paperino sulla copertina di Topolino 3318 in edicola da mercoledì 26 giugno, firmata da Alessandro Perina, perfettamente a suo agio nei panni di rocker in becco e piume.