Le azzurre conquistano il podio degli ascolti anche alle 18

- Roma

Il match Italia-Cina è più forte dei programmi della fascia di pregio dell’access prime time, avendo battuto “Techetechetè” e “Paperissima Sprint”.

Il dream team delle azzurre continua a volare alto. Con i due goal messi a segno da Valentina Giacinti ed Aurora Galli si scrive un’altra pagina importante per il calcio femminile italiano e per lo share. Giocata alle 18, la partita Italia-Cina finita 2-0 è stata vista su Rai1 (in diretta dallo Stade de La Mosson di Montpellier, con la telecronaca di Tiziana Alla e Patriza Panico) complessivamente da 3 milioni 963 mila telespettatori, pari al 30,8% di share. In particolare, il primo tempo ha ottenuto 3 milioni 193 mila telespettatori e il 29,9% di share, il secondo 4 milioni 705 mila telespettatori e il 31,4% di share. Il match ha avuto un seguito maggiore in tv se si conta il pubblico sintonizzato su Sky che contava 623 mila telespettatori pari al 4,9% di share, e quindi si arriva ad un totale tifosi davanti alla tv di 4 milioni 600 mila telespettatori pari al 35,7% di share. L’esperto di media Francesco Siliato sul suo Blog rileva anche il genere del pubblico sintonizzato: in particolare, il 55% di uomini e il 45% di donne su Rai1, e il 68% di uomini e il 32% di donne su Sky. In più, il match si è pure aggiudicato la palma di programma più visto della giornata, superando la fascia più appetibile dell’access prime time: “Techetechetè” su Rai1 ha realizzato 3 milioni 428 mila telespetttaori e il 17,23% di share ed è secondo sul podio; e “Paperissima Sprint” su Canale5 ha registrato 3 milioni 190 mila telespettatori e il 16,1% di share ed è terzo. Ora si vola ai quarti: appuntamento sabato 29 giugno alle 15 per la sfida con l’Olanda (campione d’Europa in carica, titolo vinto nel 2017).