Mollica va dalla Venier e poi si attovaglia con Fiorello

- Roma
L'ad Rai Fabrizio Salini con Vincenzo Mollica.

“Domenica In” d’addio per lo storico inviato del Tg1. E poi l’ultima cena con gli amici vip...

Sabato 29 febbraio lo storico inviato del Tg1, Vincenzo Mollica, andrà in pensione dopo 40 anni di Rai. Scade infatti anche la speciale proroga (un mese) che gli ha concesso l’Azienda per seguire il festival di Sanremo. E in questo week-end per “il presidente” sarà tempo anche per gli ultimi festeggiamenti dopo gli onori che gli sono stati tributati prima dal Lido, poi dall’Ariston e quindi da Saxa Rubra. Domenica 1 marzo, infatti, sarà ospite speciale – con il direttore del Tg1, i conduttori del notiziario e i collaboratori di sempre – di Mara Venier a “Domenica In”. E non mancheranno volti noti dello spettacolo per coccolarlo. Ma soprattutto – a quanto apprende Lo Specialista – lo aspetta una cena (con invitati solo pochi eletti) con il suo “fratello” Rosario Fiorello. Una cena alla quale potrebbe partecipare anche l’ad Rai Fabrizio Salini. Ma la prossima settimana. Nel week-end Fiorello è a Cortina a sciare con la famiglia…

GLI EREDI – Nel frattempo in redazione ci si interroga su come riempire da lunedì prossimo l’enorme vuoto che lascerà Mollica alla redazione cultura e spettacoli del Tg1. Non se ne va un giornalista, infatti, se ne va un racconto. Impossibile, e forse anche sbagliato, provare a clonarlo. Più ragionevole invece formare una squadra da declinare sui singoli eventi della cultura e dello spettacolo. I candidati – a giudicare dalle forze a disposizione del direttore Giuseppe Carboni – sono l’attuale vicecaporedattore della redazione cultura Paolo Sommaruga, allievo di Mollica e suo partner in diverse trasferte; e l’inviato Leonardo Metalli (l’unico rimasto in quel ruolo) da vent’anni in forza al Tg1. Insomma, Sommaruga sul cinema, Metalli sulla musica, ed entrambi per i grandi eventi. Il tutto sotto la regia del caporedattore alla cultura e agli spettacoli (da 18 anni) Maria Rosaria Gianni. Ma quella è una posizione alla quale potrebbe ambire anche Cinzia Fiorato, attualmente in forza agli speciali ma con curriculum ed agenda all’altezza del ruolo. E non si esclude anche la possibilità che Carboni tiri fuori dal cilindro un esterno: alla redazione cultura, infatti, potrebbe approdare Giorgia Cardinaletti, appena arrivata al Tg1 da RaiSport.

Approfondimenti