Nadeem Zahavi è stato licenziato come leader del Partito conservatore del Regno Unito per questioni fiscali

Commento

LONDRA – Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha licenziato il suo leader conservatore domenica a seguito di un’indagine etica sui suoi affari fiscali, l’ultimo grattacapo per il partito di Sunak, che è caduto male nei sondaggi.

Nadim Zahavi è stato licenziato a causa di una “grave violazione” della legge ministeriale, che regola il modo in cui i ministri dovrebbero comportarsi, ha detto Sunak in una lettera a Zahavi.

Lo scandalo è l’ultimo di una serie per il partito conservatore di Sunak e, nonostante le promesse di una mano ferma al comando, le accuse “Tory squallido” E la cattiva gestione continua a perseguitare il governo.

Il licenziamento di Zahavi, figura popolare del partito, arriva dopo settimane di rivelazioni sui suoi affari fiscali. Quando era Cancelliere dello Scacchiere o Cancelliere dello Scacchiere, è stato esaminato per aver saldato un conto fiscale multimilionario con multe – in altre parole, ha pagato multe alle autorità fiscali allo stesso tempo. È il loro capo.

Zahavi è stato responsabile della tesoreria del paese da luglio a settembre, durante gli ultimi mesi del mandato di Boris Johnson come primo ministro.

Il britannico Rishi Sunak si avventura negli studi “Tory Sleaze”.

Il suo Lettera Domenica Sunak ha detto a Zahavi che quando è diventato primo ministro alla fine dell’anno scorso, in un momento particolarmente tumultuoso della politica britannica, ha preso la decisione perché aveva promesso che il suo governo avrebbe avuto “integrità, professionalità e responsabilità a tutti i livelli”. Quando Chung è diventato leader lo scorso anno, si è presentato come l’uomo che avrebbe allontanato il partito dagli scandali dei suoi predecessori Liz Truss e Boris Johnson.

SLa decisione di unak di licenziare il suo presidente è arrivata dopo aver ordinato a Larry Magnus, un consulente etico indipendente, di indagare sugli affari fiscali di Zahavi. La fattura fiscale in questione riguarda la cessione di azioni di YouGov, la società di sondaggi fondata da Zahavi.

Nel Il giudizio dell’avvocato Zahavi non ha annunciato che i suoi affari fiscali erano oggetto di indagine quando Johnson lo ha nominato ministro delle finanze. Il rapporto di quattro pagine, pubblicato domenica, afferma anche che Zahavi non ha rivelato i dettagli quando Sunak lo ha nominato leader del Partito conservatore. Il rapporto afferma che queste carenze non soddisfano gli standard a cui i ministri devono attenersi.

Zahavi ha affermato che l’autorità fiscale ha concluso che l’errore è stato “incauto e non intenzionale”, ma ha insistito nel ritenere di aver “agito correttamente per tutto il tempo”.

Sunak inizialmente si schierò con Zahavi. Ora i politici dell’opposizione hanno messo in dubbio ciò che il primo ministro sapeva prima di nominare Zahavi a un posto di rilievo nel partito.

La segretaria ombra per l’istruzione del Labour, Bridget Phillipson, ha dichiarato: “È fondamentale che otteniamo risposte ora su ciò che Rishi Sunak sapeva e quando lo sapeva. Dobbiamo esaminare tutti i documenti, non solo il ruolo del Primo Ministro.

William Booth ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *