Nelle Regioni si balla il “valzer” dei caporedattori Rai

- Roma

Luca Ponzi a Genova, Loris Gai a Milano, Paolo Pacitti a Pescara. Si apre il job posting a Trieste e Cosenza. E poi c’è la grana Bologna...

Valzer dei caporedattori nella Testata giornalistica regionale della Rai. A quanto apprende loSpecialista.tv, dal 6 giugno scorso a Genova si è insediato il piemontese Luca Ponzi che negli ultimi due anni si è distinto come caporedattore della sede di Cosenza. Il nuovo caporedattore centrale di Milano (dove c’erano sei candidati) dovrebbe diventare invece il ligure Loris Gai: da una ventina d’anni in Rai, quasi tutti passati al Tg1 fino a diventare caporedattore. Se non ci sono intoppi dovrebbe insediarsi ai primi di luglio. Nuovo caporedattore poi anche a Pescara (qui i candidati erano ben 13) e il favorito sarebbe Paolo Pacitti, attuale caporedattore di RaiNews24. Nelle prossime settimane, infine, job posting per la posizione di caporedattore sia a Cosenza (per sostituire Ponzi) sia a Trieste dove da due settimane si è dimessa Monica Busetto.

Più complicata la partita di Bologna. Dopo le dimissioni del caporedattore della Tgr Emilia Romagna Antonio Farné per la bufera causata dal quel servizio sulla manifestazione di nostalgici a Predappio (andato in onda il 28 aprile nell’edizione delle 14 e delle 19.30 della Tgr), l’interim di Bologna è stato affidato dal direttore della Tgr, Alessandro Casarin, a Ines Maggiolini, già caporedattore Tgr Lombardia, e attualmente Vice Direttrice Tgr con delega sulle redazioni Emilia Romagna e Sardegna oltre che responsabile delle rubriche Tgr. Per quella poltrona corrono in cinque ma la partita è ancora aperta. Intanto Farnè è rimasto a Bologna, caporedattore a disposizione del direttore. “Appeso”, insomma…

Approfondimenti