Ok del cda Rai al “concorsone” per assumere giornalisti “digital”

- Roma

Presto il bando per 93 posti su base regionale. Tra le abilità richieste cultura generale, ottimo inglese e spiccata confidenza con le nuove tecnologie.

Tutto confermato… Il cda Rai – in versione maratona visto che è cominciato alle 10.30 ed è terminato intorno alle 18 – ha dato il via libera a un nuovo concorso per assumere 93 giornalisti professionisti. Il numero – anticipato da loSpecialista.tv – è stato indicato dall’ad, Fabrizio Salini, a seguito di una precisa ricognizione sulle reali carenze d’organico. A sbloccare la “partita” – dopo le titubanze di queste settimane – un parare legale dell’Azienda che avrebbe confermato la possibilità per il board di bandire un nuovo concorso per giornalisti. Ma i ben informati raccontano che al settimo piano restano le preoccupazioni per come è stato organizzato e gestito il concorso del 2014: ha lasciato sul campo un centinaio di cosiddetti “idonei” che certo non resteranno a guardare le nuove assunzioni senza battere ciglio.

I tempi e le modalità di organizzazione del nuovo concorso saranno stabilite nelle prossime settimane. E il cda ne sarà puntualmente informato. Di certo sarà su base regionale e ai partecipanti verranno richieste oltre alla conoscenza dell’inglese e alla cultura generale anche spiccate capacità digital. In sostanza quelle abilità che vantano i 70 diplomati della scuola di Perugia per i quali però non ci saranno corsie preferenziali. Dovranno conquistarsi il posto in Rai sul campo, se vorranno… Contestualmente il cda è stato aggiornato anche sulle procedure in essere di regolarizzazione degli “atipici” che lavorano nelle Reti. Regolarizzazioni che continueranno su un binario parallelo.

Approfondimenti