Il Tottenham espugna la Johann Cruijff Arena di Amsterdam all’ultimo secondo e vola in finale contro il Liverpool.

Novantacinque minuti per un posto nella storia. Il tutto con la firma brasiliana di Lucas Moura. La semifinale di ritorno di Champions League Ajax-Tottenham finisce 2-3, la Johann Cruijff Arena di Amsterdam viene gelata a pochi istanti dal fischio finale e ad assistere all’evento, incollati ala tv, ci sono oltre 6 milioni di spettatori. Per l’esattezza 5.233.750 spettatori con share del 21,2% su Rai1 – stando ai dati resi noti dallo Studio Frasi – e 1.210.077 spettatori con share del 4,9% su Sky. Numeri che consentono all’ammiraglia Rai di aggiudicarsi la serata. E che superano quelli del 1 maggio quando ad assistere alla semifinale di Champions League Barcellona–Liverpool (finita 3-0 e trasmessa sempre su Rai1) furono 4 milioni 876 mila spettatori e il 20,6% di share.

Tra gli ascolti tv importanti di questa annata Champions c’è il match del 10 aprile con l’uscita dalla competizione della Juventus contro l’Ajax, visto da 7 milioni 993 mila telespettatori con share del 29,96%. Auditel importante per un quarto di finale, che viene sommato al milione 699 mila spettatori, con share del 6,38%, che la partita l’hanno vista sulla piattaforma Sky. Quanto basta per il settimo piano per portare in tribunale Sky per spuntare l’opzione per i prossimi due anni del mercoledì Champions…