Ora tutta la Serie A sbarca anche su TimVision

- Roma
Andrea Fabiano, ad TimVision. Foto da profilo Twitter @Tim_Official

La piattaforma video di Telecom sigla l’accordo con Dazn per tre partite a settimana. Le altre sette le aveva già comprate da Sky.

Nella primavera del 2018 Sky Italia (Gruppo Comcast) e Dazn (Gruppo Perform) hanno acquistato dalla Lega calcio i diritti tv della Serie A per il triennio 2018-21 per un totale di 973 milioni (più bonus): 780 milioni da Sky (sette partite a settimana); 193 milioni da Perform (tre partite a settimana). Diritti all’ingrosso, con la possibilità di negoziare – come accade ad esempio in Spagna ed Inghilterra – accordi commerciali tra loro e con tutti gli operatori della comunicazione interessati. D’altronde la tecnologia offre un assist non indifferente. Una smart tv consente agevolmente di passare dal satellite, al digitale terrestre fino ad Internet, fibra o tv via cavo. Tutto solo spingendo un semplice tasto sul telecomando. Il calcio, insomma, va “oltre le piattaforme”. E il tifoso può fare un solo abbonamento, magari pagandolo un po’ più caro. Ecco dunque che Dazn ora è sbarcata su Sky. E che entrambe sono visibili su Tim.

TIMVISION, infatti, la piattaforma video dell’operatore telefonico, ora affidata alle cure di Andrea Fabiano, presto metterà a disposizione dei propri clienti tutta la Serie A. Sette match già li ospita tramite l’app Now Tv gestita da Sky dove da ottobre è arrivato il nuovo ad Maximo Ibarra. Altri tre arriveranno presto con l’app di Dazn. TimVision, insomma, ospiterà l’intero campionato italiano (maschile e femminile), oltre a Champions League ed Europa League, a tutta la Serie B e a una serie di campionati stranieri. In rampa di lancio per Natale la campagna di comunicazione e l’offerta che al momento è 29,99 euro al mese.

Approfondimenti