Per Barbara d’Urso più impegni e meno “Domenica Live”

- Roma

L’annuncio in diretta, “non senza una certa emozione” come osserva il Giornale. Che sia un “Promoveatur ut amoveatur”?

“Un 2019 che parte con il turbo per Barbara d’Urso, la conduttrice di punta della rete ammiraglia di Mediaset. A gennaio la serie televisiva ‘La dottoressa Giò’, a febbraio un nuovo programma e ad aprile il ‘Grande Fratello’” è l’incipit di Matteo Sacchi che sul Giornale titola “Barbara D’Urso fa per tre e conquista la prima serata”. E ricorda come la “d’Urso stessa ha letto ieri in diretta, non senza una certa emozione, al pubblico di Domenica Live”, nell’ultima puntata stagionale, il comunicato stampa di Giancarlo Scheri, direttore di Canale5, che annunciava: “Per la prossima stagione televisiva abbiamo chiesto a Barbara d’Urso, professionista instancabile, un impegno straordinario che la porterà a essere ancor più protagonista. In prima serata, da metà gennaio, prenderà il via la fiction ‘La dottoressa Giò’, a febbraio debutterà un nuovissimo programma sul quale Barbara sta lavorando da tempo e infine, ad aprile, tornerà la nuova edizione di ‘Grande Fratello’”.

Sul Giornale si racconta: “Barbara, in diretta, si è detta ‘pronta all’impegno’ e ha chiesto al pubblico, dopo uno scherzoso saluto militare, di supportarla. Sul nuovo programma ovviamente non trapelano indiscrezioni. Quanto alla ‘Dottoressa Giò’ invece è una delle fiction più attese della stagione ed ha un suo pubblico consolidato. E ieri, dopo l’annuncio della nuova programmazione il pubblico di ‘Domenica Live’ ne ha potuto vedere un piccolissimo trailer d’assaggio. Le prime due stagioni della serie erano infatti andate in onda nel 1997 e nel 1998 su Rete4 e da allora si sono trasformate in un oggetto di culto, tanto che sono tornate in onda in replica nel 2012 su For You, nel 2013 su Mediaset Extra e nel 2017 su Retecapri. Ora arriva il nuovo capitolo delle avventure di Giorgia Basile, per tutti Giò, che lavora come ginecologa in un ospedale romano. Il prime time è certo, ma la data esatta di partenza del primo episodio non ancora. Non resta che aspettare gennaio. Di sicuro la stagione riprenderà gli aspetti che l’hanno resa un prodotto di culto, ma con un taglio al passo con le produzioni attuali”.

Ma c’è un rovescio della medaglia. Nella nota stampa di Canale5, Scheri sottolinea: “Oltre a questi tre impegni di prime time, Barbara d’Urso continuerà con i suoi programmi di day time: dal 7 gennaio 2019 riparte ogni giorno la diretta quotidiana di ‘Pomeriggio 5’ e dal 13 gennaio torna ‘Domenica live’. Il contenitore domenicale partirà alle 17.20, più tardi rispetto all’orario abituale, per garantire un po’ di respiro alla stakanovista Barbara e consentirle di lavorare anche sugli altri progetti che la vedono protagonista assoluta. Nella parte iniziale del pomeriggio domenicale sarà mantenuto uno standard di programmazione in linea con quello che, nel corso della settimana, assicura a Canale5 la leadership assoluta d’ascolto”. Questa osservazione finale solleva il tema degli ascolti in calo nella sfida domenicale contro Mara Venier, nonostante la bella premessa del comunicato stampa: “Autunno da record per Barbara d’Urso con ‘Domenica Live’ (oggi ultima puntata stagionale per il programma più visto della domenica) e ‘Pomeriggio 5’ (inizia l’ultima settimana di messa in onda del 2018). I due programmi Videonews, sempre saldamente al vertice degli ascolti, contribuiscono al primato di Canale5 nel day time della tv italiana. Quella tra Canale 5 e Barbara è un’unione professionale vincente. Un’unione che, dopo anni di grandi successi, prosegue e si rafforza”. Un dubbio, quindi, è legittimo: non è che si è di fronte ad un “Promoveatur ut amoveatur”, locuzione latina che vuol dire “sia promosso affinché sia rimosso”?