Il consigliere Rai Giampaolo Rossi e il presidente Rai Marcello Foa

È l’indennità destinata ad ogni consigliere per i comitati di lavoro istituiti a gennaio 2019. Rita Borioni non ha partecipato, Riccardo Laganà non ha incassato...

“Il lavoro è conforme”, ora è tempo per i consiglieri di amministrazione della Rai di passare all’incasso: 9.500 euro a testa (lordi). A quanto apprende loSpecialista.tv, sono giunti alla scadenza di sei mesi, infatti, i comitati di lavoro creati il 24 gennaio 2019: “Prodotto” e “Valorizzazioni dei beni artistici e immobiliari dell’azienda”. Al primo – coordinato dal presidente Marcello Foa – hanno partecipato Giampaolo Rossi, Beatrice Coletti e Riccardo Laganà. Del secondo, invece, si sono occupati Igor De Biasio e Beatrice Coletti (anche coordinatrice). Rita Borioni ha declinato l’invito sin dall’inizio: “Non mi piace per nulla quello che sta accadendo” disse al momento della nascita dei comitati. Riccardo Laganà, invece, ha partecipato rinunciando però all’indennità.

Il consigliere Rai, Rita Borioni.

Lo scopo dei due comitati era quello di approfondire i rispettivi temi per poi fare una relazione da portare all’attenzione del consiglio e dell’ad, Fabrizio Salini. Due relazioni che sono state consegnate a fine maggio al consiglio sindacale per una valutazione della conformità degli elaborati. Parliamo di spunti per contribuire al miglioramento dello sviluppo del piano industriale e utili ad evidenziare eventuali criticità. Qualche paginetta, sembra di capire, frutto di tre o quattro incontro in questi sei mesi. Ma l’appetito vien mangiando e c’è chi scommette che al settimo piano dopo l’estate sbocceranno altri comitati…

Approfondimenti