Per il Tribunale di Milano “MediaForEurope” s’ha da fare

- Roma

Il giudice Elena Riva Crugnola rigetta le istanze di Vivendi e Simon Fiduciaria. Ma la “partita” continua in Spagna...

Dopo l’irrituale udienza di sabato 1 febbraio, il giudice del Tribunale di Milano, Elena Riva Crugnola, ha finalmente deciso: rigettate le istanze cautelari presentate da Vivendi e da Simon Fiduciaria con le quali si chiedeva l’annullamento delle delibere delle assemblee degli azionisti Mediaset del 4 settembre 2019 e del 10 gennaio 2020. I danni per Mediaset di uno stop all’operazione – si legge nelle motivazioni – sarebbero più rilevanti rispetto alle conseguenze per Vivendi e Simon Fiduciaria di un proseguimento dell’operazione. Festeggiamenti a Cologno Monzese: “Il progetto MediaForEurope (holding olandese in cui dovrebbero fondersi Mediaset e Mediaset Espana, ndr) è pertanto confermato – spiega una nota – e procede”. Ma la difficile partita col “socio scomodo” francese non finisce certo qui. Mercoledì 5 febbraio si riunisce l’assemblea di Mediaset Espana: all’ordine del giorno le stesse modifiche allo statuto già approvate da Mediaset. Una mossa utile a convincere la Corte di Madrid – che si riunisce il 6 febbraio – a dare il via libera al progetto Mfe sospeso l’11 ottobre 2019 in via cautelare accogliendo il ricorso di Vivendi.

Approfondimenti