Per la striscia post Tg1 della Maglie c’è un problema di spot

- Roma
Il direttore di Rai1, Teresa De Santis.

Il direttore di Rai1, Teresa De Santis: "Non possiamo permetterci di perdere terreno con facilità”, “non ci sono contratti in essere”, “la situazione in questo momento è ferma”.

Un problema di ascolti, e di break pubblicitari (due per l’esattezza tra le 20.30 e le 20.50) che valgono molto e che la cassaforte di Rai1 non può permettersi di dissipare. Sarebbero questi – insieme a una serie di perplessità grilline e alle proteste di Pd, Forza Italia e Usigrai – i motivi che stanno rallentando il decollo della striscia post Tg1 che la direttrice Teresa De Santis – per la gioia di Lega e Fratelli d’Italia – vorrebbe affidare a Maria Giovanna Maglie già da lunedì 25 febbraio. “La striscia post Tg1 è un’idea che rimanda a una tradizione. Su Rai1 c’è stata, con alterne vicende, ed è stata condotta da giornalisti di vario genere ed estrazione”, ha spiegato la De Santis in audizione in Vigilanza pensando in particolare ad Enzo Biagi, ma anche a Pierluigi Battista, Oscar Giannino, Riccardo Berti e Giuliano Ferrara.

“In questo momento – ha aggiunto il direttore di Rai1 – è ancora allo studio, perché quello che va valutato è anche il problema dell’impatto economico. Non possiamo permetterci di perdere terreno con facilità perché siamo la cassaforte Rai”. La rete ammiraglia, insomma, teme una débâcle Auditel, che lascerebbe campo libero allo storico competitor di Canale 5 “Striscia la notizia”. “Altre valutazioni in corso sono di carattere autorale e non sono state ancora definite. Non è stata definita neanche la conduzione, non ci sono contratti in essere, c’è solo una prima idea di valutazione autorale. Ma la situazione – ha concluso – in questo momento è ferma”. A LoSpecialista.tv risulta l’allestimento di uno studio a Via Teulada, e l’ingaggio anche di un regista (interno). Ma se la striscia partirà, sarà a marzo…

Francesca Romana Elisei, giornalista della cronaca del Tg2.

Chi invece non si è fatto problemi di audience, di spot e di conduzione è Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2. Da lunedì 18 febbraio, infatti, parte alle 21 ”TG2 Post”, una striscia d’informazione e approfondimento di venti minuti. Andrà in onda dal lunedì al venerdì e sarà affidata a Francesca Romana Elisei, che è alla prima conduzione di un approfondimento giornalistico. Ma il posto d’onore, con “il punto” se l’è riservato proprio il direttore.