Per Sanremo una raccolta pubblicitaria da record: 31,1 mln (+10%)

- Roma

Il presidente di Rai Pubblicità, Antonio Marano: “L'incremento di quasi il 10% a fronte di un 5% preventivato”.

Ben 31 milioni 120 mila euro. Eccola la raccolta pubblicitaria da record della 69esima edizione del Festival di Sanremo. L’annuncio, in pompa magna, l’ha fatto il presidente di Rai Pubblicità Antonio Marano. “Record assoluto – ha precisato – il dato aggiornato a ieri è pari a 31 milioni 121 mila euro”. “L’incremento di quasi il 10% – ha aggiunto – a fronte di un 5% preventivato”. La raccolta “degli ultimi due anni – la chiosa di Marano – che era stata di 27,7 milioni”. Lordi, però…

Gli spot – Un record d’incassi dalla pubblicità dovuto alla grande attesa degli inserzionisti allettati dall’Auditel. Le tariffe sono aumentate del 5% rispetto al 2018. Per uno spot di 30 secondi si arriva a spendere oltre 200 mila euro. Per una telepromozione fino a un milione 200 mila euro. Una spesa comprensibile se si pensa che 35.760.000 italiani sono stati raggiunti dagli spot dell’ultima edizione di Sanremo. E che ogni break è stato seguito in media da 9.581.000 spettatori (il 93% aspetta e non cambia canale perché teme di perdersi qualche secondo del Festival). Dal 2013 il festival ha sempre raccolto con la pubblicità oltre 20 milioni netti. Una vera e propria gallina dalle uova d’oro, soprattutto pensando a tutto l’indotto – prima, durante e dopo il festival, sul palinsesto delle Reti (oltre ai siti internet e agli account sociali) della Rai.

I costi –
Quest’anno il costo della manifestazione sarà di circa 17 milioni: dodici per la produzione e 5,2 per la convenzione con il Comune di Sanremo. L’ultima edizione è costata circa 16,6 milioni di euro. Circa 585.000 euro sono andati (in cachet) a Claudio Baglioni; 400.000 a Michelle Hunziker e 300.000 a Pierfrancesco Favino. Il direttore artistico ha mantenuto lo stesso cachet; 400.000 euro sono andati a Claudio Bisio (dovevano essere 450.000, poi c’è stato lo “sconto”); e 350.000 euro a Virginia Raffaele. I ricavi da spot nel 2018 sono stati 22 milioni di euro netti, ai quali vanno aggiunti un milioncino di ricavi commerciali per la vendita dei biglietti. Saldo positivo l’anno scorso di oltre 6 milioni. Quest’anno – come detto – andrà meglio.