Blog del giornalista Gianluca Vacchio sul mondo dei media

I lettori di oggi hanno poco tempo, non si fidano dell’informazione tradizionale e nutrono una profonda diffidenza nei confronti dei giornalisti. Nell’orgia digitale dell’informazione (e delle fake news) a portata di click e di smartphone, soprattutto le nuove generazioni danno maggior credito a un amico che li consiglia sul blog, a una condivisione sui social o a un aggregatore di notizie americano rispetto a un’agenzia di stampa o a un quotidiano tradizionale del loro Paese.

È questa la sfida che “LoSpecialista.tv”, nel suo piccolo, ha intenzione di raccogliere: guadagnarsi la fiducia dei lettori. E costruirsi – con la premessa che anche i giornalisti non sono infallibili e non possono mettersi sul piedistallo dell’informazione – un proprio pubblico, una nicchia di appassionati per i quali diventare un appuntamento fisso, per i quali creare un’aspettativa quotidiana. Come? Con un’informazione trasparente, precisa, puntuale e verificata. Nel tempo della quantità a tutta velocità, spazio dunque a poche e selezionate slow news. Il tutto sapendo che non esistono fonti senza scopi, che le armi di una buona professione sono competenza, caparbietà, scetticismo e tanta tanta passione.

“LoSpecialista.tv” sarà testimone del mondo dei media con umiltà e senza arroganza. Scommetterà su personalità, autorevolezza e competenza. Troverà il coraggio di raccontare, con calma, la complessità degli eventi che scorrono via veloci senza cavalcare le facili emozioni e le sterili polemiche. Un giornalismo di analisi, dibattito e interpretazione. Ma anche di denuncia, di proposta e di speranza. Un blog gratuito e senza scopo di lucro che intende inserirsi nel mondo delle news on-line con un prodotto solido, fatto di informazioni attendibili scritte in un linguaggio chiaro e privo dei refusi e delle sciatterie ormai dominanti persino nelle testate più autorevoli. Ma soprattutto un blog originale. Arrivare dopo la concorrenza dei big della stampa non sarà mai un problema, ma bisognerà cercare di arrivare meglio. La mission è “scrivere quello che gli altri non scrivono”.

Un blog frutto di una specializzazione ventennale, che produrrà news, pezzi strutturati, analisi, retroscena, inchieste, rubriche, dossier e interviste. Ma anche la semplice pubblicazione di un comunicato o la copertura di un evento saranno figlie di un preciso input editoriale: rendersi riconoscibili in un panorama editoriale inflazionato, imbastardito e sempre meno attendibile.