Salini mette i contenuti al centro della Rai e si affida a Teodoli e Ciannamea

- Roma
Nella foto l'ex direttore di Rai 1 Angelo Teodoli

Per il dopo Freccero si pensa all’interim. In rampa di lancio le nove direzioni orizzontali. Gli attuali direttori – senza budget e personale - definiranno solo “gli slot di palinsesto”. Per il “valzer” delle nomine si aspetterà il 2020.

Nei primi mesi del 2020 in Rai saranno costituite le nove direzioni di genere: 1) Intrattenimento prime-time; 2) Intrattenimento day-time 3) Contenuti culturali e educational; 4) Approfondimento; 5) Fiction; 6) Cinema/Serie tv; 7) Documentari; 8) Kids; 9) Nuovi format & digital. E già i palinsesti del prossimo autunno saranno sfornati dalla nuova organizzazione orizzontale.

Per leggere l’articolo fai il login. Se non hai le credenziali, iscriviti GRATIS a Lo Specialista. Potrai consultare tutto il nostro archivio. E solo se lo vorrai, sempre GRATIS riceverai tutte le notizie in esclusiva appena pubblicate (SpeciAlert) e la Newsletter del sabato (SpeciaLetter) con una selezione delle notizie della settimana. Inserisci nome, cognome e mail, scegli l’username e crea una password. Buona lettura…