Il comizio di Matteo Salvini a Pavia.

Il leader del Carroccio: “Non vedo perché debbano essere pagate tutte con i soldi degli italiani". Nel pomeriggio la polemica con Lilli Gruber e la solita stoccata a Fabio Fazio.

Prima la polemica a distanza con Lilli Gruber, poi la stoccatina di giornata a Fabio Fazio e infine una frase che farà tremare le gambe alla “Rai del cambiamento”. Il leader del Carroccio, Matteo Salvini, è un fiume in piena. Le sue frasi vanno in diretta su Facebook, rimbalzano sui social e vengono rilanciate dalle migliaia di followers. Ma andiamo con ordine e partiamo dalla Rai. “Sarà opportuno – ha annunciato il ministro dell’Interno a Pavia – far tornare di attualità un progetto che come Lega avevamo lanciato qualche anno fa: mettere sul mercato qualche Rete. Non vedo perché debbano essere pagate tutte con i soldi degli italiani”.

Nel pomeriggio la polemica a distanza con Lilli Gruber: “Non ho mica voglia ma domani devo andare dalla Gruber, simpatia portami via”. “Leggo che il ministro Salvini non ha voglia di venire domani a Otto e mezzo – la replica della giornalista de La7 – e che ne fa una questione di simpatia. Visto che si è proposto lui e visto che chi viene da noi lo fa volentieri, se ha un problema il senatore Salvini può restare a casa o preferibilmente al ministero”. Quindi la stoccata di giornata a Fabio Fazio: “L’ho detto chiaramente: vengo da te in trasmissione se ti dimezzi lo stipendio. Non mi ha più risposto: si vede che si è offeso”.

Approfondimenti