Il popolare motore di ricerca americano si schiera dalla parte di Trump nella guerra commerciale ai cinesi. Sugli smartphone niente aggiornamenti Android, Gmail e Play Store.

Google decapita gli smartphone Huawei. “Già da oggi tutti i telefoni sfornati dal colosso cinese – scrive Rosita Rijtano su la Repubblica – potrebbero perdere accesso agli aggiornamenti del sistema operativo Android. Mentre sui successivi prodotti venduti al di fuori dalla Cina scomparirebbero applicazioni e servizi ormai diventati indispensabili come Gmail e Play Store, il negozio digitale firmato da Mountain View. Lo rivela in esclusiva Reuters che avrebbe ricevuto la soffiata da una fonte ben informata, interna alla compagnia californiana. Una notizia che, se confermata, potrebbe definitivamente segnare la caduta di Huawei dall’olimpo mondiale degli smartphone. La decisione fa seguito a un braccio di ferro che va avanti da mesi. Il colosso Huawei, all’avanguardia nello sviluppo delle nuove reti di comunicazione mobili 5G, è infatti diventato il simbolo della sfida tecnologica tra Washington e Pechino. Giovedì scorso l’ultima bordata: gli Stati Uniti hanno inserito l’azienda nella lista nera delle entità commerciali”.

Approfondimenti