Simona Ventua

Accetta l’invito di Carlo Freccero di condurre “The Voice”. Ma non lascia Maria De Filippi, anzi “Temptation Island Vip” raddoppia: passerà da quattro a otto puntate. Le indiscrezioni di “Chi”.

“È fatta: Simona Ventura rifiuta definitivamente la conduzione de La pupa e il secchione (che potrebbe tornare nelle mani di Federica Panicucci, sempre su Italia1) e vola in Rai. Torna a casa, a Rai2, il canale che le ha dato enormi soddisfazioni, tra Quelli che il calcio e le numerose edizioni de l’Isola dei famosi. Quello che era un gossip ventilato nel weekend, è confermato da ‘Chi’, che svela i dettagli dell’operazione” nel numero appena uscito in edicola. Scrive Gabriele Parpiglia: “Simona, contesa anche da un altro canale, non era convinta fin da subito del progetto legato alle pupe e ai secchioni perché il programma non poteva svilupparsi e raccontarsi come aveva scritto e immaginato lei; la Ventura ha quindi fatto fin da subito un passo indietro. Deciso, come lei. Negli stessi giorni, in Rai, venivano eletti i nuovi direttori e tra questi c’era Carlo Freccero, ex direttore e amico di Simona. Il dirigente in pochi giorni ha alzato il telefono e offerto alla conduttrice carta bianca se avesse preso le redini di The Voice (con messa in onda subito dopo Il festival di Sanremo per dieci prime serate). La Ventura ha accettato. Tornerà quindi a condurre un programma musicale – lei che ha lanciato X Factor in Italia – e lo farà ancora una volta da protagonista. Ma le novità non sono finite qui. In molti si sono chiesti se questa scelta potrà cambiare le carte in tavola per lei, facendole magari perdere il suo gioiellino di quest’annata, Temptation Island Vip. ‘Chi’ è in grado di rivelare che Simona, per non lasciare la trasmissione di successo ideata da Maria De Filippi, non ha firmato un contratto di esclusiva con la Rai e dopo essersi a lungo confrontata con la stessa De Filippi. a fine agosto riprenderà in mano il timone del reality nel quale le coppie vip mettono in gioco il loro legame. Il format passerà da quattro a otto puntate”.

Approfondimenti