Usigrai: Un pacco regalo per il cda Rai per i primi 3 mesi di immobilismo

- Roma

La denuncia del sindacato dei giornalisti: Un'azienda ferma, immobile, in attesa di un totale cambio di direttori, senza aver mai spiegato perché? Scriveremo a Vigilanza e AgCom e valuteremo l'avvio delle procedure di sciopero.

“Da quando è in sella, il vertice si è riunito 3 volte e solo per la nomina del Presidente. Da quando è stato nominato, il Presidente non ha mai convocato il CdA. Mai. È umiliante un CdA che ostenta la propria sudditanza alla politica: decide addirittura di non convocarsi in attesa che i partiti consegnino la lista della spesa delle nomine. Evidentemente la loro priorità è occupare poltrone!”. Lo scrive in un post su Facebook l’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai. “A 3 mesi dalla loro nomina, cosa hanno prodotto? Zero. Eppure non ci risulta abbiano rinunciato alle relative indennità per questi mesi. Se fossero dipendenti, una qualunque azienda li manderebbe a casa per gli scarsi risultati durante i primi 3 mesi di prova”.

“Per questo – aggiunge il Segretario Vittorio Di Trapani – abbiamo preparato un pacco regalo che consegneremo lunedì a Viale Mazzini per l’Amministratore delegato, il Presidente e i Consiglieri di Amministrazione. A 3 mesi dalla nomina regaleremo a ciascuno una copia del Contratto di Servizio, in vigore ormai da quasi 8 mesi e praticamente inapplicato, e una penna, per firmare la richiesta di convocazione del CdA o le proprie dimissioni per manifesta inattività. In assenza di una convocazione urgente del CdA, scriveremo a Vigilanza e AgCom e valuteremo l’avvio delle procedure di sciopero”.