Il Dipartimento di Giustizia ha detto al giudice che i documenti di Trump su Mar-a-Lago erano già stati esaminati dall’FBI

Gli agenti dell’FBI hanno completato la revisione dei documenti privilegiati sequestrati in un raid dell’8 agosto nella casa di Mar-a-Lago di Donald Trump, secondo un deposito del Dipartimento di Giustizia di lunedì che potrebbe minare l’offerta dell’ex presidente di nominare un maestro speciale. Esamina i file.

Un riassunto presentato dagli avvocati del Dipartimento di Giustizia afferma che la “squadra di filtri” utilizzata dal Dipartimento di Giustizia per smistare i documenti ed eliminare tutto il materiale che non dovrebbe essere esaminato dagli investigatori criminali ha completato la sua revisione. È stata depositata una risposta Una conclusione Sabato, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Eileen M. Canone Questa settimana è prevista un’udienza sulla petizione di Trump per nominare un maestro speciale.

I pubblici ministeri forniranno ulteriori informazioni entro questa settimana, secondo un nuovo documento del governo. Ma nel frattempo, prima della sentenza del giudice del fine settimana, il team di filtraggio “sta lavorando per identificare un insieme limitato di materiali che contengono informazioni privilegiate avvocato-cliente, rivedere quei materiali e seguire le procedure”. ” menzionato nel mandato di perquisizione per gestire eventuali conflitti di privilegi.

Il team legale di Trump Presentata la richiesta due settimane dopo la ricerca dell’8 agosto, ha definito l’azione delle forze dell’ordine sanzionata dal tribunale un’incursione “sorprendentemente invasiva” e motivata politicamente. Gli avvocati dell’ex presidente hanno affermato che i funzionari federali hanno sequestrato i documenti a cui non avevano legalmente diritto.

Ma la maggior parte dei materiali sequestrati contenevano comunicazioni del presidente ed erano quindi protetti da privilegi esecutivi: un’affermazione che il Dipartimento di Giustizia non ha ancora concordato è corretta. Il potere esecutivo viene solitamente utilizzato per proteggere le comunicazioni dal Congresso o dai tribunali, non da un altro ramo del governo esecutivo come la magistratura. Il deposito di lunedì dice che il pannello ha esaminato i documenti per il privilegio avvocato-cliente.

I segreti di Trump: la controversia sui record porta l’FBI a cercare Mar-a-Lago

Cannon, che è stato nominato in panchina da Trump nel 2020, ha detto che vorrebbe nominare un maestro speciale, ma ha detto che il suo ordine “non dovrebbe essere considerato una determinazione finale della mozione del querelante”.

Funzionari federali hanno sequestrato circa due dozzine di scatole di materiale da Mar-a-Lago durante la ricerca, inclusi 11 set di documenti riservati, molti dei quali classificati come top secret. Avril Haynes, Direttore dell’Intelligence Nazionale Lo ha detto ai legislatori Gli analisti dell’intelligence statunitense venerdì esamineranno i materiali classificati e determineranno se il loro contenuto rappresenta un rischio per la sicurezza nazionale se rilasciato.

Gli avvocati di Trump vogliono che un maestro speciale, essenzialmente un esperto esterno, restituisca qualsiasi informazione presa dalla proprietà di Trump oltre l’ambito del mandato di perquisizione e metta da parte qualsiasi materiale che dovrebbe essere protetto dalla revisione del governo a causa del privilegio esecutivo.

Né il deposito di Trump né il mandato del governo hanno risposto alla domanda separata se l’FBI potesse o meno rivedere i documenti riservati presi da Mar-a-Lago se fosse stato nominato un maestro speciale.

La ‘storia’ sui documenti Mar-a-Lago di Trump e sul nulla osta di sicurezza presidenziale

Sulla sua sentenza sabato, Cannon ha ordinato al Dipartimento di Giustizia di presentare sotto sigillo un elenco dettagliato degli oggetti sequestrati dall’FBI. Ha anche chiesto un aggiornamento sulla revisione del governo centrale. Il Dipartimento di Giustizia ha detto lunedì che si sarebbe conformato. Cannon prevede di tenere un’audizione giovedì su richiesta di Trump.

Un passo Una dichiarazione giurata parzialmente redatta è stata svelata venerdì, gli agenti che cercano Mar-a-Lago stanno cercando tutte le “prove, inclusi documenti e documenti fisici, contrabbando, frutti di reato o altri oggetti posseduti illegalmente in violazione di tre potenziali crimini”, inclusa parte della legge sullo spionaggio. È illegale raccogliere, trasmettere o perdere informazioni sulla sicurezza nazionale. Il mandato cita anche la distruzione di documenti e l’occultamento o distruzione di proprietà del governo.

La ricerca fa parte di un’indagine penale per verificare se Trump e i suoi collaboratori abbiano preso documenti governativi riservati e non li abbiano restituiti, nonostante le richieste di alti funzionari, e se qualcuno abbia ostacolato gli sforzi del governo per recuperare tutto il materiale classificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.