La Casa Bianca chiama i commenti del 6 gennaio di Marjorie Taylor Green uno schiaffo in faccia alle forze dell’ordine

La Casa Bianca ha rilasciato una furiosa risposta alla deputata di estrema destra del GOP della Georgia Marjorie Taylor Greene, affermando che i suoi recenti commenti sui disordini del Campidoglio del 6 gennaio sono stati uno “schiaffo in faccia” alle forze dell’ordine e alle famiglie delle vittime.

La signora Green ha suggerito che i rivoltosi “farebbero” dopo aver partecipato a un evento in cravatta nera a New York City con influencer di estrema destra, nazionalisti bianchi, attivisti neofascisti e figure europee estremiste, membri repubblicani del Congresso e alleati di Donald Trump. “Era armata” se ha organizzato l’attacco.

Al gala annuale del gruppo a Manhattan il 10 dicembre, il presidente del New York Young Republican Club ha dichiarato “guerra totale” alla sinistra politica, secondo il Southern Poverty Law Center, i cui giornalisti hanno partecipato alla riunione.

“Vogliamo attraversare il Rubicone”, ha detto il presidente del gruppo, Gavin Vaux, a una folla nell’Upper East Side. Secondo l’SPLC Hatewatch. “Vogliamo la guerra totale. Dobbiamo essere pronti a combattere in ogni arena. Nei media. In aula. Alle urne. E nelle strade”.

Tra le persone presenti c’erano Steve Bannon, Rudy Giuliani e Donald Trump Jr., insieme a membri del sito Web nazionalista bianco VDARE, il teorico della cospirazione “Pizzagate” Jack Posobeck e altri associati all’operazione di propaganda di destra Project Veritas. Hatewatch E Posta di New York.

Nelle sue osservazioni conclusive, la signora Green, che è stata recentemente rieletta per un secondo mandato alla Camera dei Rappresentanti, ha deriso le accuse di aver condotto visite al Campidoglio degli Stati Uniti nei giorni precedenti gli attacchi, alimentate da teorie del complotto infondate. e false affermazioni secondo cui le elezioni presidenziali del 2020 sarebbero state truccate.

“La prossima cosa che sai, ho riunito Steve Bannon e ho orchestrato il tutto”, ha detto. Riprese video e resoconto dell’evento.

“Ti dirò una cosa: se Steve Bannon e io l’avessimo organizzato, avremmo vinto”, ha detto. “Per non parlare del fatto che sarebbe stata un’arma.”

A seguito dell’agitazione, una persona è stata uccisa a colpi di arma da fuoco e la rivolta ha portato alla morte di due agenti di polizia.

Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Andrew Bates Notizie della CBS “Per un membro del Congresso desiderare che i massacri del 6 gennaio fossero stati peggiori e vantarsi che avrebbe vinto una ribellione armata contro il governo Usa è contro i nostri valori fondamentali come nazione”.

“Questa retorica violenta è uno schiaffo in faccia alla polizia del Campidoglio, alla polizia metropolitana DC, alla Guardia nazionale e alle famiglie che hanno perso i propri cari a causa dell’attacco al Campidoglio”, ha aggiunto. “Tutti i leader hanno la responsabilità di condannare queste visioni pericolose e odiose e di difendere la nostra Costituzione e lo stato di diritto”.

Secondo quanto riferito, i relatori dell’evento di destra hanno elogiato l’ideologia antidemocratica e autoritaria, e il pubblico includeva membri del Partito europeo di estrema destra provenienti da gruppi come l’Alternativa per la Germania e il Partito della libertà austriaco.

Steve Bannon lascia il New York Young Republican Club Gala il 10 dicembre.

(Reuters)

Le foto dell’evento condivise sui social media mostrano Bannon in posa per le foto con il suprematista bianco Peter Primelow di VDARE.

Donald Trump Jr. lascia il New York Young Republican Club Gala il 10 dicembre.

(Reuters)

Mike Collins della Georgia, Corey Mills della Florida e George Santos di New York sono tra i nuovi membri eletti del Congresso all’evento. Hatewatch E Inviare.

Nelle sue osservazioni conclusive, Trump Jr. ha fatto affidamento su obiettivi familiari di destra, tra cui Hunter Biden e le persone LGBT+; La signora Green a un certo punto ha fatto riferimento a un falso video di Project Veritas sull’educazione LGBT+, che ha detto mostrava agli insegnanti “che si passano dildo, tappi per il culo e lubrificanti”.

Si è anche lamentato del fatto che i repubblicani del Congresso non fossero in grado di arrestare e perseguire i loro oppositori politici.

“Non possiamo arrestare le persone, non possiamo perseguire le persone, non possiamo incarcerare le persone” lei disse. “Questo è il lavoro e il ruolo del Dipartimento di Giustizia e dell’FBI. Sono corrotti. Servono l’agenda democratica. Non ci aiuteranno minimamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.