Luka Doncic dei Mavs prende appunti dopo aver commesso fallo in gara 3

DALLAS – Luka Doncic ha fissato l’arbitro con rabbiosa incredulità mentre gli veniva fischiato il suo sesto fallo, poi ha girato la testa verso la panchina dei Dallas Mavericks e ha chiesto che la chiamata fosse chiamata.

Dopo una revisione, la sfida è stata ritenuta fallita, mandando Donczyk in panchina per gli ultimi 4 minuti e 12 secondi di Gara 3 delle finali NBA.

Dallas, sotto 21 all’inizio del quarto quarto, era arrivato a tre punti quando Doncic ha subito un fallo. Ha guardato impotente la sconfitta dei Mavs contro i Boston Celtics mercoledì, 106-99.

Danczyk, che ha subito falli per la prima volta in 48 partite di playoff in carriera, è stato fischiato per quattro falli nel quarto quarto.

“Non potevamo giocare fisicamente”, ha detto Doncic quando l’arbitro gli ha chiesto. “Non lo so, non voglio dire nulla.

“Sai, sei falli nelle finali NBA, questo è fondamentalmente quello che sono”, ha detto Dancic, agitando i palmi delle mani verso l’alto. “Dai, amico, sii migliore di così.”

Gli arbitri non sono stati l’unica causa della frustrazione di Doncic.

È partito alla grande, realizzando cinque dei suoi primi sette tiri da terra mentre i Mavs sono balzati a 13 punti di vantaggio nel primo quarto, ma ha faticato in attacco per gran parte della partita. Doncic ha concluso con 27 punti al tiro 11 su 27.

I Celtics hanno inseguito senza sosta Doncic da quando la stella dei Mavs ha dovuto affrontare una contusione toracica subita durante Gara 1 e ha giocato gran parte della stagione con una distorsione al ginocchio destro. Secondo ESPN Stats e Info Data, Boston ha segnato 16 punti tirando 6 su 15 con Doncic come difensore principale. I Celtics hanno creato diverse belle figure con penetrazioni contro Doncic per costringere la difesa di Dallas a ruotare.

“Ha sicuramente un bersaglio sul petto”, ha detto l’allenatore dei Mavs Jason Kidd. “Può proteggere e capire che siamo lì per proteggerlo e aiutarlo se viene colpito. Ancora una volta, porta un carico offensivo. Lo mettono in ogni pick-and-roll e iso. Può giocare un gioco in cui può rilassarsi in attacco e lasciare che siano gli altri a portare il carico “.

La guardia dei Mavs Kyrie Irving, che ha iniziato la serie in difficoltà durante le due sconfitte a Boston, è uscito dal suo mini-crollo con 35 punti su 13 su 28 al tiro.

Kidd ha esteso la sua rotazione a 11 giocatori e il resto dei Mavs si è unito per soli 37 punti in una disperata ricerca di contributori.

Con Dallas sul 20-2, a Donczyk è stato fischiato il suo sesto fallo mentre cercava di attaccare la stella di Boston Jaylen Brown sulla fascia sinistra. È arrivato appena 26 secondi dopo il quinto fallo di Danczyk, fischiato quando si è scontrato con Brown mentre difendeva un post-up.

Doncic ha espresso animatamente la sua rabbia nei confronti degli arbitri dopo quelle due chiamate, come ha fatto in più occasioni durante la partita.

“Devi lasciarlo respirare un po’”, ha detto Irving quando gli è stato chiesto quale sarebbe stato il messaggio post partita per il suo compagno di squadra. “Lascia che i sentimenti umani vengano fuori. Abbraccialo. Questo è tutto, amico. È facile puntargli il dito contro, dire, puoi essere migliore. È facile a dirsi. Penso che lo sappia. Ma, sì, io gli abbiamo dato le spalle, e tutti noi lo ribadiamo.”

Dallas ora deve affrontare difficoltà difficili. Le squadre in svantaggio per 3-0 nella storia della NBA sono 0-156 nelle serie.

“Non è finita finché non è finita”, ha detto Danzig. “Dobbiamo crederci.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *